Ventiseiesima settimana di gravidanza

Dimensioni del bambino nella settima settimana 33 Centimetri (700 grammi)
Sintomi nella settima settimana Smagliature in arrivo e sensazione di pressione nell’addome.
Suggerimenti per la settima settimana Ascoltate il vostro corpo e dategli il riposo che chiede.

Siete davvero giunte al termine del secondo semestre. Il vostro utero è cresciuto ancora portandosi a circa 6 centimetri sopra il vostro ombelico, continuando a comprimere stomaco e organi superiori. La compressione può portare a problemi di digestione e sensazioni di scomodità. Da questo momento in poi (in realtà dalla 24° settimana in poi) si potranno avvertire le contrazioni di Braxton Hicks, contrazioni non dolorose che migliorano la circolazione sanguigna nel basso ventre.

Il corpo inizia il terzo trimestre, preparandosi sempre di più al parto.

Mensilmente dovrete tenere sotto controllo il peso e la crescita del bambino tramite apposite ecografie e svolgendo tutti gli appositi esami medici prenatali che vi prescriverà il medico curante o il vostro ginecologo.

Cosa accade al bambino in questa fase

La crescita del feto va veloce verso il completo sviluppo e in questo momento il bambino raggiunge i 33 centimetri approssimativi per 700 grammi di peso. La misurazione di cui si parla è sempre riferita a testa-sedere (come del resto vedrete fare all’ecografista quando prende le misure). Le palpebre sono formate ma gli occhi sono sempre chiusi.

[wpsgallery]

Non vi sono particolari differenze con la settimana numero venticinque, in cui praticamente il corpo del bambino ha completato lo sviluppo, eccezion fatta per alcuni dettagli come la crescita dello strato adiposo, che procederà fino al parto, necessario alla termoregolazione del corpo del bambino alle variazioni della temperatura esterna. Nella 26° settimana di gravidanza si affinano anche il tatto e la potenza del sistema circolatorio. Anche le unghie delle dita delle mani e dei piedi procedono il proprio sviluppo. Nel caso il bambino fosse maschio, i testicoli scenderanno verso lo scroto in questa fase della gravidanza, anche se alcuni bambini ritardano anche a dopo la nascita la comparsa in sede dei testicoli, sviluppati nel basso ventre.

Lo sviluppo del corpo materno

L’aumento di peso è ovviamente variabile da mamma a mamma, in relazione alla propria costituzione, all’alimentazione che viene portata avanti (salutare o ricca di cibo spazzatura), ma diciamo che di media le donne in questa fase hanno guadagnato 10 chilogrammi di peso corporeo. In tale peso sono comprese le ritenzioni idriche, i gonfiori, il grasso, la placenta, il bambino e l’ispessimento dell’utero e dei tessuti connettivi e del sistema circolatorio. L’utero si è spostato più in alto superando l’ombelico di 7 cm circa, preparandosi a salire ancora nelle prossime settimane di gravidanza. Le contrazioni di Braxton Hicks possono essere avvertite in questo periodo, e alcune mamme iniziano ad avvertire dolori nel costato, dovuti al bambino che oltre a premere orizzontalmente, schiaccia il corpo della mamma anche verso l’alto, comprimendo anche gli organi superiori come stomaco, fegato cuore e polmoni.

Dolori di schiena, come nel resto delle settimane di gravidanza, potranno farsi sentire e darvi qualche doloretto, a causa del peso che state portando. Leggeri esercizi di yoga, aiuteranno la vostra respirazione e la tenuta del vostro corpo, migliorando la circolazione e la sensazione generale di benessere, fondamentale per vivere al meglio questo periodo della vostra vita. La pressione sull’addome si riflette anche sulla vescica, impedendovi di trattenere a lungo lo stimolo ad andare al bagno.

Cosa aspettarsi e come comportarsi

E’ fondamentale mantenere la tranquillità e la certezza che il proprio fisico tornerà al proprio posto a seguito della gravidanza, con la stessa forma che aveva in precedenza. Mantenere come sempre un’alimentazione corretta è fondamentale per la crescita sana del bambino e per costruire un aumento di peso sano, che potrà regredire facilmente dopo il parto.

Smagliature e secchezza della pelle, così come eventuali rossori della pelle potranno essere risolte con una buona crema idratante o dell’olio alle mandorle.

In caso di perdite sospette, probabilmente dovute alla pressione sanguigna elevata e all’irrorazione aumentata nel basso ventre, dovrete rivolgervi al medico quanto prima.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *