Ventiduesima settimana di gravidanza

Dimensioni del bambino nella settima settimana 25 Centimetri (400 grammi)
Sintomi nella settima settimana Sonnolenza, crampetti e fastidi.
Suggerimenti per la settima settimana Mantenere un elevato livello di igiene per evitare infezioni e rischi.

Siete giunte oltre la metà della gestazione. E’ il momento di ragionare sul futuro del vostro bimbo, dalla scelta del nome in poi. Le nausee dovrebbero essersi ridotte (prevalenti nel primo trimestre di gravidanza). Avete messo su qualche chilo in più e ora il bambino è sviluppato a sufficienza da permettergli di darvi i primi calcetti.

Lo sviluppo del bambino

Il peso complessivo del bambino in questa fase è di circa 400 grammi per una lunghezza raggiunta di 25 centimetri di media.  Le sembianze del neonato sono tutte presenti, anche se la pelle e l’adipe non ha ancora completato il suo ciclo formativo. Il fegato del bambino inizia in questo periodo a produrre enzimi necessari a rompere la bilirubina, che viene generata come effetto secondario dalla rottura dei globuli rossi, che nel bambino in via di formazione hanno una vita molto più breve rispetto a quella di un adulto o di un bambino ai primi mesi di vita. Pancreas ed altri organi interni del bambino sono in via di completamento.

[wpsgallery]

Il cervello del bambino cresce a ritmi sostenuti ed inizia ad accumulare le prime esperienze legate al tatto e a breve anche all’udito.

Qualora si trattasse di una bambina, il suo utero e le sue ovaie saranno in questa fase completamente sviluppate.

Cambiamenti nel corpo della mamma

La grande avventura dei cambiamenti fisici del vostro corpo prosegue alla 22° settimana, con aumento dei livelli di ormoni, formicolii al seno, perdite urinarie, crampetti e fastidi nell’area pelvica, repulsione per alcuni cibi, forte voglia di altri, sonnolenza, e tutte le classiche problematiche raccontate dalle donne incinta. Va detto sempre che si tratta di sintomi completamente personali e differenti da donna a donna. Le nausee sono in calo rispetto alla prima fase iniziale. L’aumento di flusso sanguigno può portare a sanguinamenti vaginali o a emorroidi.

Cosa aspettarsi e come comportarsi

Mantenere uno stile di vita sano è il consiglio più importante che possiamo darvi, e prestare attenzione a qualsiasi problematica possa insorgere o dubbio che vi possa venire sui cambiamenti del vostro corpo. In gravidanza è necessario eliminare fumo, alcool e altri fattori molto dannosi per lo sviluppo del bambino, dagli ingredienti tossici come acesulfame e aspartame, coloranti, conservanti e additivi chimici, presenti in molti cibi spazzatura.

Alimentarsi con prodotti biologici, nutrimenti di prima qualità, vitamine e proteine sane, come ad esempio le proteine vegetali del seitan, vi aiuteranno a fornire al vostro piccolo tutte le sostanze utili alla sua sana crescita.

Sicuramente i controlli medici mensili che vi prescriverà il ginecologo saranno utili a tenere sotto controllo il vostro stato di salute e quello del bimbo. Le analisi del sangue scongiureranno la vostra possibile anemia.

L’igiene personale è fondamentale in tutta la gravidanza, per evitare infezioni, funghi e altri problemi che potrebbero portare a complicazioni.

Una sana attività fisica, anche se composta solo da passeggiate rilassanti, aiuterà a mantenere la circolazione e le articolazioni della mamma attive e in salute.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *