Quarta settimana di gravidanza

Dimensioni del bambino nella settima settimana 0,05 Centimetri (mezzo millimetro)
Sintomi nella settima settimana Sbalzi di umore lievi.
Suggerimenti per la settima settimana ALT a tutte le sostanze nocive, fumo, alcool, cibo spazzatura, colle, vernici, esalazioni e sostanze tossiche.

Premessa

Ricordatevi che la quarta settimana di gravidanza corrisponde alla quarta dall’inizio dell’ultimo ciclo, quindi in teoria stiamo parlando della seconda settimana dal concepimento. Da questo momento in poi i test di gravidanza daranno risultati attendibili (alla terza settimana, ossia la prima dal concepimento, ancora non vi è una grande possibilità di individuare la fecondazione avvenuta.

In questa fase vale anche la regola classica per cui una donna a cui non viene il ciclo, molto probabilmente è incinta. Una volta che si ha un ritardo, una volta che anche il test di gravidanza ha avuto esito positivo, si può passare all’esame del sangue delle B-HCG, l’ormone che fornisce la certezza della gravidanza.

Qualora foste incinta, sarà fondamentale immediatamente dare il via a comportamenti virtuosi, per assicurare uno sviluppo del bambino corretto sin dal primo giorno. Assolutamente via le sigarette, divieto di assunzione di cibo spazzatura, addio alcool e sotto con gli esercizi fisici, ma più di tutto, preparatevi a una dieta sana. Ovviamente, correte dal vostro medico ginecologo!

Ricordate che la prima fase della gravidanza, dalla prima alla 14° settimana, dovrete assicurarvi la massima cura verso la vostra pancia. In questo momento la vostra salute è cruciale per la formazione corretta del bambino e dello sviluppo di tutti gli organi. In questa fase c’è il maggiore rischio di sviluppo di anomalie, quindi ridurre al minimo i rischi è fondamentale.

 

La crescita del bambino nella quarta settimana

Il processo di accrescimento del bambino, nella quarta settimana di gravidanza (la seconda dalla fecondazione), è estremamente rapido. In questa fase la donna deve prestare massima attenzione a non ingerire sostanze tossiche. Ora le dimensioni sono intorno al mezzo millimetro, mentre all’inizio della terza settimana (la precedente), le dimensioni erano inferiore al decimo di millimetro.

Iniziano a formarsi i vasi sanguigni e a crearsi i canali di alimentazione tra mamma e figlio, con la creazione del cordone ombelicale, appena abbozzato, che sarà utilizzato per il trasferimento delle sostanze nutrienti dalla madre al bambino e per il trasporto di ossigeno.

In questa fase l’embrione inizia a impiantarsi nelle pareti dell’utero, saldandosi in modo decisivo nel luogo in cui rimarrà per i prossimi mesi fino al parto. Al via, in questa fase, anche lo sviluppo degli organi interni.

Cosa succede al corpo della mamma

Durante la 4° settimana potrebbero subentrare principalmente modifiche all’umore, sia in senso positivo che negativo. Normalmente, nei casi di prima gestazione, avviene più facilmente che la futura mamma si trovi a gestire ansia e preoccupazione (che va detto, rientrano in sintomi normali e comuni alla maggioranza delle donne). Il Relax è fondamentale in questo periodo, proprio perché permette di gestire meglio gli stati emotivi negativi dovuti ai cambiamenti ormonali. Ricordate che in questo periodo l’ormone della gravidanza principale, le Beta HCG, utilizzate per diagnosticare lo stato “incinta”, subirà una crescita vertiginosa, portando a scompensi, nausee, giramenti di testa e malessere generale.

In alcuni casi, questo squilibrio ormonale può dare origine a dolori addominali o lombari, fastidi al seno o arrivare, in alcuni rari casi, ai crampi. Tra la quarta e la quinta settimana di gravidanza, potrà avere inizio il fenomeno dei sapori in bocca strani, che accompagneranno tutto il primo bimestre o trimestre di gestazione.

Come in tutte le altre vicende mediche dell’essere umano, anche qui la soggettività è elevatissima, poiché alcune donne potranno addirittura non accorgersi di nulla, mentre per altre, i fastidi potrebbero essere quasi insopportabili.

Cosa fare e come comportarsi: consigli utili

Accettare prima di tutto lo stato di gravidanza e tutte le eventuali complicazioni come qualcosa di altamente naturale. Si sta per diventare mamme e la natura in questo momento ripone in voi la massima fiducia ed energia. State per dare il via al miracolo della vita e sentitevi giustamente importanti per questo.

Imparate a rilassarvi e a comunicare con il prossimo tutte le vostre paure, ansie e pensieri felici. Questo vi permetterà per tutto il periodo della gestazione di avere dei riferimenti importanti in famiglia e tra gli amici. Il prossimo step da seguire è l’avvio di un’alimentazione sana per permettere a vostro figlio di crescere e svilupparsi correttamente, assumendo vitamine e alimentandovi in modo bilanciato e vario. Iniziate a passeggiare, anche intorno a casa, ma possibilmente in parchi e aree verdi, per acquisire uno stile di vita nuovo e ricco di momenti positivi, utili ad affrontare eventuali piccole difficoltà del percorso gestazionale.

Il rapporto con il proprio partner è fondamentale; dialogate con il vostro Lui e assicuratevi che comprenda il vostro stato d’animo appieno.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *