Qual’è la differenza tra embrione e feto?

La gravidanza è suddivisa in “periodi”, sia dal punto di vista delle modifiche del corpo della mamma, ma principalmente dal punto di vista della crescita del bambino. Convenzionalmente, la suddivisione in periodi prevede una prima separazione, quella tra embrione e feto, che avviene all’ottava settimana dalla fecondazione. Il feto è di circa 2 centimetri ed è capace di reagire alla stimolazione muovendo alcuni gruppi muscolari, a significare che cervello e sistema nervoso sono funzionanti.

La differenza tra embrione e feto (prima e dopo l’0ttava settimana) è nel fatto che il feto presenta i tratti completi della specie umana, occhi bocca e arti.

Di seguito un Feto immerso nel liquido amniotico. Dal momento in cui si riescono a vedere occhi e arti, si parla di Feto e non più di Embrione.

Il Feto.

Il Feto nel liquido amniotico. Si notano già arti e occhi e i tratti somatici della specie umana.

2 Comments

  1. Cecilia

    L’infertilità è stata e continua ad essere un problema colossale che gli specialisti di tutto il mondo si preoccupano di risolvere. La ricerca continua sia nella direzione delle questioni cliniche – nuovi farmaci, nuovi regimi di trattamento per ridurre i rischi di complicazioni come l’iperstimolazione ovarica, sia nel campo dell’embriologia – nuovi mezzi e metodi di coltivazione degli embrioni, nuovi dispositivi e attrezzature.
    Lo scopo di questa ricerca è di aumentare l’efficacia del trattamento e la nascita di bambini sani. Dai un occhiata e molto interessante- Feskov

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *