Nona settimana di gravidanza

La nona settimana, insieme all’ottava è quella prossima alla prima ecografia, in cui potrete per la prima volta vedere il vostro bambino, anche se è ancora presto per conoscerne il sesso.

Nell’ottava settimana si è creata la distinzione tra embrione e feto. Ora si tratta di feto, per un peso di circa 1 grammo. Da questo momento in poi il bambino andrà via via somigliando sempre più ad un essere umano e i tratti caratteristici della specie saranno sempre più visibili.

Squilibri ormonali continuano a portare nausee, problemi di digestione, gonfiore ed in generale repentine mutazioni dello stato emotivo. In tutti i momenti della giornata il vostro corpo vi chiederà il relax; dateglielo!

Cercate di dormire su un lato e non supini, né proni, poiché queste due ultime posizioni vi potrebbero creare problemi di digestione. Molte donne iniziano ad utilizzare cuscini per migliorare la posizione di sonno (alcune per separare i seni, altre per appoggiarvi sopra la pancia).

Lo sviluppo del bambino

Il Feto ha ora tutte le sembianze dell’essere umano, anche se ancora con proporzioni differenti dal bambino che tutti conosciamo. Le parti terminali dell’embrione hanno dato vita alla testa da un lato, e alla coda dall’altro, che in questa fase scompare. Il feto inizia già i primi movimenti, avendo già una prima muscolatura, e le articolazioni già ben definite (gomiti, ginocchia, polsi e caviglie). Immerso come un sub nel liquido amniotico il bambino inizia a prendere coscienza dei primi movimenti.

[wpsgallery]

E’ proprio in questa fase che il bambino aprirà per la prima volta la bocca, mentre occhi, palpebre e ghiandole salivari sono già pronti. Anche le corde vocali iniziano lo sviluppo in questa fase.

Il cuore migliora la propria struttura, dando il via alla formazione di valvole e la suddivisione in quattro aree (atrii e ventricoli). Il battito cardiaco è sempre molto accelerato, fino a 140 battiti al minuto, e andrà regolarizzandosi con il passare dei mesi.

I genitali sono quasi sviluppati, anche se di dimensioni ancora piccole e non visibili all’ecografia.

Cosa avviene alla mamma

L’aumento dell’appetito, così come l’aumento di peso sono la costante di questo periodo. A livello genitale si possono notare delle leggere perdite, che è bene comunque segnalare al proprio ginecologo. L’eccessiva produzione di progesterone ed estrogeni producono un aumento importante del muco delle membrane, con conseguenza di sanguinamenti dal naso e congestione. L’aumento del muco interessa anche l’area genitale, che beneficerà di questo nuovo assetto.

Dalla 9° alla 11° settimana di gravidanza si percorre il momento più difficile dal punto di vista delle nausee mattutine, che in questa fase saranno al loro culmine. Non preoccupatevi, e consultate il medico solo se avete ripercussioni pesanti sul fisico, sul peso e sull’alimentazione.

Come comportarsi e cosa fare

La gravidanza può portare a problemi di denti. La salute dei denti è fondamentale per evitare le infezioni gengivali, che possono avere come conseguenza negativa la diminuzione del peso e la nascita di bambini prematuri. E’ fondamentale fare controlli da dentisti qualificati e professionali, lavare i denti spesso utilizzando dentifrici ricchi di fluoro e passare il filo interdentale.

Preparatevi i migliori vestiti larghi e fatevi prestare, prima di acquistarli, tutti i vestiti per donne incinta da amici e parenti (ricordate, comprare significa inquinare; riciclare abiti usati significa mantenere un comportamento responsabile verso la terra).

Esercizi fisici leggeri come gli esercizi di Yoga, o leggere passeggiate possono aiutarvi a mantenere una buona circolazione, utile a evitare rischi di emorroidi o a rallentare la comparsa di vene varicose.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *