Introduzione al conteggio delle settimane di gravidanza

calcolo della settimana di gravidanza

Il calcolo del calendario per capire a che settimana di gravidanza si è giunti.

Uno dei miei primi quesiti è stato: “Ma perché, se so di aver concepito il 2 marzo, devo comunque calcolare la mia gravidanza dal 20 febbraio, data del primo giorno dell’ultimo ciclo?”.

Molte donne hanno cicli regolari di 28 giorni e un’ovulazione intorno al 15° giorno. Ma molte, molte altre, hanno cicli imprevedibili, molto lunghi, molto corti, altalenanti e così via. Calcolare il giorno dell’ovulazione (e quindi la data di fecondazione, che dà il via alla gravidanza) in questi casi diventa più difficile (anche se c’è un metodo di cui vi palerò più tardi).

Per convenzione si comprende nel conteggio delle settimane di gravidanza, anche l’intera durata del ciclo, come se, per assurdo, l’ovulazione ci fosse stata dal primo giorno del ciclo, così si è certi di comprenderlo.

La gravidanza viene così suddivisa in settimane e ed i mesi virtuali diventano tutti di 28 giorni, cosa che, ovviamente, non è reale. E che fine fanno tutti i giorni in avanzo? Vanno a costituire il decimo mese, cioè le settimane nelle quali è più probabile il parto, dalla 37 alla 40.

I 9 mesi reali corrispondono, quindi, a 10 mesi virtuali formati dalle settimane che, per comodità, scandiscono la gravidanza.

Vi riporto il mio caso: interrotta la pillola che prendevo da 12 anni, il mio ciclo si è regolarizzato, dopo qualche mese, al mio ciclo originale di 26 giorni. Il monitoraggio follicolare ha evidenziato il follicolo in circolo già all’8° giorno (sempre dalla data di inizio del ciclo), ma al secondo appuntamento (24 ore dopo circa) era già scoppiato.

One Comment

  1. Salve, mi sono tanto abituata a ricevere le vostre mail che alla 17esima settimana di gravidanza in assenza mi sono sentita…tradita! Aspetto di riceverla..vi prego!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *