Giramenti di testa in gravidanza

La futura mamma può sentirsi stanca, con fiato corto, giramenti di testa, palpitazioni al cuore e sensazione di collaso e di  svenimento.

Non vi sono periodi esatti in cui questo avviene. Alcune donne hanno sensazioni di questo genere per tutti e 9 i mesi di gravidanza, altre solo agli inizi e al termine della gestazione (primo e terzo trimestre).

Cause e rimedi per la debolezza e i giramenti

I giramenti possono avvenire per mancanza di ferro o anemia, quindi è meglio parlarne immediatamente con il proprio medico ginecologo, che eventualmente suggerirà di svolgere esami appositi per capire se il problema può essere derivato da una di queste cause.

Durante la gravidanza la costruzione del bambino richiede l’apporto di ossigeno extra rispetto a quello che richiede normalmente il corpo della madre. L’anemia (riduzione dei globuli rossi) è problematica proprio nel momento di maggior necessità di globuli rossi e di apporto di ossigeno al bambino.

Questo è il motivo principale per cui vengono prescritte diete ricche di ferro, che aiutano il sistema circolatorio a svolgere il proprio lavoro.

Anche la bassa pressione del sangue può aumentare il rischio di capogiro (come del resto avviene anche quando non si è incinte).

Altre cause di giramento di testa in gravidanza sono dovute agli ormoni, che provocano la dilatazione dei vasi sanguigni e aiutano il loro rilassamento e allargamento. Questi ormoni servono ad aumentare il flusso di sangue in direzione del bambino, ma riduce il ritorno del flusso sanguigno nel sistema circolatorio alla mamma.

La conseguenza di questo meccanismo “alterato” è la vertigine, causata dalla pressione bassa nella mamma, che impedisce un flusso corretto di sangue al cervello.

In alcuni casi anche il basso apporto di zuccheri nel sangue può aumentare la sensazione di fatica. Questo è un ulteriore motivo per mangiare poco ma spesso durante la giornata. Questo aiuta anche la digestione e riducendo l’ingombro dello stomaco nell’addome, che ora dovrà ospitare anche l’utero con il bambino.

Un’ulteriore causa del giramento di testa dovuto al blocco del traffico sanguigno nel corpo della mamma è la pressione del bambino che preme sulla vena cava (una vena di grandi dimensioni che veicola il sangue dal corpo inferiore al cuore).

Consigli per evitare i giramenti di testa

Ecco alcuni consigli utili per evitare o diminuire le vertigini durante la gestazione:

  • alzarsi di corsa dal letto o dalla posizione di seduti può procurare giramenti di testa importanti, quindi è bene alzarsi lentamente, soprattutto quando ci si alza dal letto, per cui è meglio prima assumere la posizione di seduta e poi alzarsi lentamente. Questo consiglio è fondamentale anche quando si deve uscire dalla vasca da bagno;
  • se dovete rimanere in piedi, cercate di tenere i piedi e le gambe in movimento, per mantenere attiva la circolazione;
  • mangiare spesso e poco, possibilmente cibo non spazzatura;
  • evitare lunghi momenti di digiuno tra un pasto e l’altro;
  • evitare bagni o docce troppo caldi (assolutamente evitare bagni turchi o saune);
  • evitare di sdraiarsi supine (schiena in alto) dal secondo trimestre in poi e mantenere sempre una posizione di fianco.

E se mi sento di svenire?

Se il giramento di testa non passa, o peggiora e pensate di svenire, fate quanto leggete qui di seguito:

  • sdraiatevi, e qualora non fosse possibile, sedetevi e abbassate la testa in avanti;
  • respirate profondamente;
  • allentate le cinte o vestiti troppo stretti;
  • alimentatevi con cibi ricchi di ferro.

Quando devo chiamare il medico in caso di capogiro?

Se il giramento persistesse o vi fossero altri sintomi importanti dovuti a problemi di circolazione (mal di testa persistenti, calo della vista, tachicardia ecc) è bene consigliare il medico.

Anche in caso vi fossero anche dolori all’addome o comparissero perdite vaginali di sangue. In questi casi potrebbero esservi altri sintomi che il medico potrà analizzare per capire se si tratta di una gravidanza extra-uterina o di altre problematiche come il distacco della placenta.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Current month ye@r day *