Ecografia alla trentaseiesima settimana di gravidanza

L’ecografia della trentaseiesima settimana di gravidanza, come nel caso della 32° settimana, è molto utile per mantenere sotto controllo i valori di salute del bambino, dalle dimensioni, al battito cardiaco, fino alla corretta crescita di tutti gli organi. Ancora di più rispetto alla 32° settimana, nella trentaseiesima l’ecografia offre anche informazioni utili sulla posizione del bimbo, se cefalica o podalica.

Tale posizione è fondamentale per capire se si potrà procedere ad un parto naturale o se si dovrà passare al parto cesareo.

Nelle settimane successive e fino al giorno del parto, il bambino potrebbe girarsi da una posizione all’altra molte volte.

Anche in questo caso, rispetto alle ecografie dell’ottava settimana, della tredicesima settimana, della diciassettesima settimana, non è possibile vedere l’immagine completa del bambino.